Africa e diritti dei disabili, una promessa giuridica mancata

L’approvazione, nel 2018, del Protocollo sui diritti delle persone con disabilità addizionale alla Carta Africana dei diritti umani e dei popoli, è stata accolta da più parti con grande plauso, nella convinzione che il nuovo strumento giuridico regionale avrebbe determinato la tutela effettiva dei diritti umani degli 80 milioni di disabili africani. A distanza di quasi 3 anni, il Protocollo non è però ancora entrato in vigore. Gli Stati non sono quindi vincolati dagli obblighi in esso contenuti. E la vita delle persone africane con disabilità continua a essere costellata da gravi discriminazioni e abusi.

Leggi il seguito

Diritti dei disabili, storia di una Convenzione internazionale

La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità – entrata in vigore il 3 maggio 2008 – rappresenta il primo strumento giuridico a vocazione universale teso a garantire e promuovere il pieno ed equo godimento dei diritti umani e delle libertà fondamentali da parte dei disabili. Segna, inoltre, il definitivo superamento del paradigma medico nella trattazione della disabilità e l’affermazione di quello sociale. Nonostante 181 Paesi ne siano parte, in diverse aree del mondo permangono barriere economiche, politiche e culturali, che impediscono ai portatori di disabilità una vita “normale”.

Leggi il seguito