La Roadmap della Strategia Europea sulla disabilità 2021/2030

La Direzione Generale per l’occupazione, gli affari sociali e l’inclusione della Commissione UE sta lavorando alla definizione della Strategia Europea sulla disabilità per il decennio 2021-2030.

Lo scorso 15 ottobre, è stata pubblicata la roadmap dell’iniziativa volta a informare i cittadini europei e tutti i soggetti interessati sullo stato dell’arte dei lavori. E a consentire loro di fornire feedback, pareri, informazioni pertinenti alle tematiche della disabilità.

Il documento in questione chiarisce anzitutto lo scopo della Strategia 2021-2030, precisando che essa mira a garantire ai disabili “la piena inclusione sociale ed economica su una base di uguaglianza con gli altri” nonché “il rispetto dei loro diritti fondamentali“. Le persone con disabilità devono, infatti, essere messe nelle condizioni di poter vivere libere da ogni forma di discriminazione.

Viene, inoltre, precisato come la Strategia 2021-2030 si baserà su quella del decennio precedente, migliorando le “azioni” finalizzate a far sì che i diritti dei disabili siano presi in considerazione nell’ambito di ogni politica, programma, strumento dell’Unione Europea.

Anche questa nuova Strategia si concentrerà sull’attuazione della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità e sul consolidamento del corpus legislativo europeo in materia.

La Commissione Europea dovrebbe adottare il testo definitivo della Strategia 2021-2030 nel primo trimestre di quest’anno, tenendo anche conto dei 61 commenti ricevuti da parte delle associazioni nazionali a tutela dei diritti dei disabili.

Immagine dell’utente Pixnio Ulleo – Licenza CC con attribuzione

(La Roadmap è disponibile in inglese)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.