Convenzione sui diritti delle persone con disabilità. Trattato storico

La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità è stata adottata dall’Assemblea Generale ONU il 13 dicembre 2006 ed è entrata in vigore il 3 maggio 2008. Ben 181 Stati ne sono parte. Si compone di un preambolo e di 50 articoli.

Si tratta del primo Trattato internazionale concepito per promuovere, tutelare, assicurare il pieno ed equo godimento dei diritti umani da parte dei disabili. Al suo interno, non vengono statuiti nuovi diritti bensì identificati tutti gli adattamenti necessari per rimuovere gli ostacoli ambientali e culturali, che impediscono alla persona disabile di integrarsi nella vita sociale, politica, economica della propria comunità. Il disabile, quindi, non viene più percepito come oggetto passivo bisognoso solo di attenzioni e cura. Al contrario, diventa un soggetto attivo in grado di esercitare i propri diritti.

Non a caso, la Convenzione riflette il pieno superamento dell’approccio medico nella trattazione della disabilità e l’affermazione di un più condiviso – a livello di comunità internazionale – modello sociale della stessa.

 

(Documento completo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.